Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 21 nov 2020 alle 15:20. Credere in un Dio vuol dire vedere che i fatti del mondo non sono poi tutto. Il genio ha maggior luce di un altro onest'uomo ma concentra questa luce, mediante una lente di un certo tipo, su un punto focale. Sono molto d’accordo con questo pensiero di Wittgenstein. (p. 2.13), Gli elementi dell'immagine sono rappresentanti degli oggetti nell'immagine. La filosofia deve chiarire e delimitare nettamente i pensieri che altrimenti, direi, sarebbero torbidi e indistinti. Se puoi dire con certezza che lì c'è una mano, allora ti accordiamo tutto il resto. ... “La filosofia tutta può essere considerata come critica del linguaggio.” Ludwig Wittgenstein [Tag:filosofia, linguaggio] (26 aprile 1930), Sono sempre felice di poter iniziare una nuova pagina. (1931), Il mio scopo [...] è diverso da quello dell'uomo di scienza, il corso del mio pensiero è diverso dal suo. (p. 6.43), Tutta la moderna concezione del mondo si fonda sull'illusione che le cosiddette leggi naturali siano la spiegazione dei fenomeni naturali. In una giornata si possono vivere i terrori dell'inferno; di tempo ce n'è più che abbastanza. Perché, se io lo dicessi, potrebbe anche essere vero in un certo senso, ma io non potrei essere intriso di questa verità: poiché in tal caso dovrei impazzire, oppure cambiare me stesso. (p. 3.0321). Il pensatore somiglia molto al disegnatore che vuol riprodurre nel disegno tutte le connessioni possibili. Il pensiero di Ludwig Wittgenstein. Dell’inglese Wittgenstein non aveva una conoscenza particolarmente accurata. Chi non è certo di nessun dato di fatto, non può neanche esser sicuro del senso delle sue parole. Il linguaggio è un labirinto di strade. Su ciò di cui non si può parlare è bene tacere. Ciò che è pensabile è anche possibile. Chi volesse dubitare di tutto, non arriverebbe neanche a dubitare. L'umorismo non è una disposizione dell'animo, ma una visione del mondo. Ciò, che non possiamo pensare, non possiamo pensare; né dunque possiamo, La forma generale della funzione di verità è: [P, ξ, N(ξ)]. La stupida aspirazione all'eleganza è una delle cause principali per cui i matematici non comprendono le loro proprie operazioni; ossia: l'incomprensione e quell'aspirazione sgorgano da una sorgente comune. (p. 3.01), Il pensiero contiene la possibilità della situazione che esso pensa. Non temere mai di dire cose insensate, ma ascoltale bene quando le dici. (6.44), Noi sentiamo che, anche una volta che tutte le, Il metodo corretto della filosofia sarebbe propriamente questo: Nulla dire se non ciò che può dirsi; dunque, proposizioni della scienza naturale – dunque qualcosa che con la filosofia nulla ha da fare –, e poi ogni volta che altri voglia dire qualcosa di metafisico, mostrargli che, a certi segni nelle sue proposizioni, egli non ha dato significato alcuno. Tutto ciò che la filosofia può fare è distruggere idoli. (I, 167), Non necessariamente chi conosce una proposizione, Anche i pensieri talvolta cadono immaturi dall'albero. Ciò parrebbe infatti presupporre che noi escludiamo certe possibilità, e questo non può essere, poiché altrimenti la logica dovrebbe trascendere i limiti del mondo; solo cosí potrebbe considerare questi limiti anche dall'altro lato. Questo metodo sarebbe insoddisfacente per l'altro – egli non avrebbe il senso che gli insegniamo filosofia –, eppure esso sarebbe l'unico rigorosamente corretto. Le angosce sono come le malattie; vanno accettate: la cosa peggiore che si possa fare è di ribellarvisi. Corso di Filosofia del Linguaggio 2004-05 . Tra loro la tentazione del pensiero fasullo è diffusissima. Solo interrogativi, Io penso di fatto con la penna, perché la mia testa spesso non sa nulla di ciò che scrive la mia mano. La filosofia è una lotta contro l'incantesimo della nostra intelligenza attraverso l'uso del linguaggio. Il linguaggio comune è una parte dell'organismo umano, né è meno complicato di questo. Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà. Dopo aver guardato un temporale, alla domanda: "Quante gocce di pioggia hai visto?" L'enigma non esiste. La soluzione del problema della vita si intravede allo scomparire di esso. Elbert Hubbard; 33) Il linguaggio è un labirinto di strade. (p. 5), La logica riempie il mondo; i limiti del mondo sono anche i suoi limiti. Il linguaggio traveste i pensieri. Purtroppo. Credere in Dio vuol dire vedere che la vita ha un senso. (1939-1940), Scrivo quasi sempre soliloqui. Domanda Metafisica. La filosofia è non una dottrina, ma un'attività. frasi, citazioni, aforismi. (p. 6.21), Nella vita, invero, non è mai la proposizione matematica stessa a servirci: la proposizione matematica l'usiamo, Come v'è solo una necessità logica, così v'è solo una impossibilità logica. Senza un pò di coraggio non si può scrivere nemmeno un'osservazione sensata su se stessi. Nessuno può dire di sé stesso in modo veritiero di essere una merda. (proposizione 1) 1. Comportarsi come si conviene durante una crisi non significa far bene la parte dell'eroe, come se si fosse su un palcoscenico, ma significa piuttosto saper guardare negli occhi la morte, Una confessione dev'essere una parte della nuova vita. Infatti le preposizioni secondo il filosofo sono le raffigura… Una di quelle citazioni filosofiche che possono lasciarti pensare per ore. 8. ecc., impedisce loro di vedere il monumento. Poco prima di morire, Wittgenstein pronunciò questa frase al suo dottore. (p. 4.0031), Scopo della filosofia è la chiarificazione logica dei pensieri. A turbarci e' la tendenza a credere che la mente sia qualcosa di simile a un omino che sta dentro di noi. Anzitutto Wittgenstein ridimensiona nettamente il primato della struttura o della sostanza logica del linguaggio e del correlativo approccio logistico ad esso. Ludwig Wittgenstein. Wittgenstein, nel Tractatus, aveva rappresentato un linguaggio ideale, plasmato sulla base della scienza, il cui scopo era quello di rappresentare un fatto. I limiti del mio linguaggio costituiscono i limiti del mio mondo. (La proposizione elementare è una proposizione elementare di sé stessa.) (p. 4.001), L'uomo possiede la capacità di costruire linguaggi, con i quali ogni senso può esprimersi, senza sospettare come e che cosa ogni parola significhi. Una scoperta non è né grande né piccola, dipende da ciò che essa significa per noi. Una certa aria di misticismo l'avevo già sentita nel suo libro, ma sono rimasto sconcertato nello scoprire che è diventato un mistico, nel senso pieno del termine. (p. 6.4), Il senso del mondo dev'essere fuori di esso. Niente è così difficile come non ingannare se stessi. (p. 6.4311), I fatti appartengono tutti soltanto al problema, non alla risoluzione. cit. 16 Come si è detto, la lettura del pensiero di Wittgenstein proposta da Furio Jesi non è, per più di una ragione, scontata. Tutto il senso del libro si potrebbe riassumere nelle parole: Quanto può dirsi, si può dir chiaro, e su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere. Il bere, in un certo tempo simbolico, è in un altro tempo vizio. Ludwig Josef Johann Wittgenstein è stato un filosofo, ingegnere e logico austr… (pagina 2) Come mi riesce difficile vedere ciò che è davanti ai miei occhi! Ludwig Josef Johann Wittgenstein è stato il filosofo dei filosofi, così come vi sono i medici dei medici e i giudici dei giudici. Wittgenstein fra linguaggio e macchina mitologica. Un nuovo vocabolo è come un seme fresco gettato nel terreno della discussione. Cose che mi dico a quattr'occhi. Lo stesso giuoco del dubitare presuppone già la certezza. Il talento è una fonte da cui sgorga acqua sempre nuova. Nella filosofia odierna troviamo tutte le teorie infantili, ma senza quell'aspetto accattivante proprio di ciò che è infantile. Nella logica non possono mai esservi sorprese. Non possiamo pensare nulla d'illogico, ché altrimenti dovremmo pensare illogicamente. I numeri non sono fondamentali per la matematica. Solo chi è molto infelice ha il diritto di compatire un altro. (p. 6.375), Tutte le proposizioni son d'egual valore. Un trattato di filosofia potrebbe benissimo essere composto da battute umoristiche. Può permettere a tutti noi – perfino a chi è cieco dalla nascita – di vedere con gli occhi di un altro. (1937), Chi è soltanto in anticipo sul proprio tempo, dal suo tempo sarà raggiunto. (p. 1.12), I fatti nello spazio logico sono il mondo. Il linguaggio è un labirinto di strade. Vieni da una parte e ti sai orientare; giungi allo stesso punto da un’altra parte, e non ti raccapezzi più. (1948), Se qualcosa è buono, allora è anche divino. Citazioni, aforismi e frasi sul linguaggio, ovvero sulla capacità umana di comunicare attraverso suoni articolati e organizzati in parole, in modo da definire immagini e discernere rapporti convenzionali variabili nel tempo e nello spazio. La matematica è un metodo logico. (p. 6), La proposizione della matematica non esprime un pensiero. L’insieme dei modi determinati in cui gli oggetti possono combinarsi nei fatti atomici si chiama FORMA degli oggetti. Fin da piccolo conosce da vicino la … È umanamente impossibile desumerne immediatamente la logica del linguaggio. La stupida aspirazione all'eleganza è una delle cause principali per cui i matematici non comprendono le loro proprie operazioni; ossia: l'incomprensione e quell'aspirazione sgorgano da una sorgente comune. La differenza fra un buon architetto e un cattivo architetto consiste oggi nel fatto che quest'ultimo soccombe a ogni tentazione, mentre l'altro le resiste. I giochi linguistici 10 L’etica e l’indicibile 11. Russell: Allora che cos’è? (p. 2.131), L'immagine consiste nell'essere i suoi elementi in una determinata relazione l'uno all'altro. La confusione e la sterilità della psicologia non si possono spiegare dicendo che è una "scienza giovane"; il suo stato non si può paragonare, ad esempio, con quello della fisica ai suoi primordi. Qualunque cosa che può essere detta, può essere detta in modo chiaro. Nella corsa della filosofia vince chi sa correre più lentamente. Alcuni costano molto, altri meno. Ludwig Wittgenstein: "La mia opera consta di due parti: di ciò che è qui scritto e di tutto ciò che io non ho scritto. Non è una sorpresa che io, che adesso sto imparando italiano e francese, abbia scelto questa frase per la mia prima composizione scritta del corso. La tragedia consiste in questo: che l'albero non si piega ma si spezza. (p. 1.1) 10 commenti su “ Citazioni ” Francesco Verga 30 Agosto 2011 at 10:44. Che interesse c'è a studiare filosofia, se tutto quello che fa per voi è rendervi capaci di esprimervi in modo relativamente plausibile su alcune astruse questioni di logica ecc., e se questo non migliora il vostro modo di pensare le questioni importanti della vita di tutti i giorni, se non vi rende più consapevoli di un qualsiasi giornalista rispetto all'uso delle pericolose espressioni che persone di questa specie usano per i propri scopi? Bibliografia 1. (1929), Un eroe guarda la morte in faccia, la morte vera, non solo l'immagine della morte. Giusto e interessante non è dire: questo è nato da quello, ma: questo potrebbe essere nato così. Anche i pensieri talvolta cadono immaturi dall'albero. Suonare il pianoforte: una danza delle dita umane. [citato in Fruttero & Lucentini, Íncipit, Mondadori, 1993], Il mondo è tutto ciò che accade. Ludwig Wittgenstein (Karl Johnson) e Bertrand Russell (Michael Gough) Wittgenstein: Il linguaggio non è affatto un quadro. 7. La nostra amicizia è stata caotica ma ad essa devo molto: e sono certo che anche per lui sia così. p. 188. Chi è soltanto in anticipo sul proprio tempo, dal suo tempo sarà raggiunto. Infatti ogni avvenire ed essere-cosí è accidentale.